Esito Premio “F. Trequadrini 2017”


Il prof. Giuseppe Cristofaro ha dato comunicazione dell’esito del premio 2017 per pubblicazioni, nel corso del Convegno di Pedagogia “Luigi Volpicelli” a Villalago.

IMG_2017

premio-trequadrini_logo-generico16

GIUDIZIO FINALE – PREMIO “F. TREQUADRINI”
PER PUBBLICAZIONI – IV EDIZIONE 2017

PREMIO EX AEQUO (ordine alfabetico)

Angela Articoni, Su barba no era tan azul: imaginario colectivo y violencia misogina en la fábula de Charles Perrault, s.i.l., Benilde Ediciones, 2015

Il lavoro consiste nella traduzione in lingua spagnola di un’opera già apparsa in italiano nel 2014 e fornisce un contributo originale agli studi sull’opera di Charles Perrault. Il testo si fa apprezzare per l’argomento e per il modo con cui esso è affrontato, che consente un esame delle fonti storiche (la vera storia di Barbablù), delle varie versioni letterarie “classiche” e delle versioni cinematografiche. Il testo è il frutto di una ricerca seria e rigorosa, dando voce alla complessità dei diversi linguaggi esaminati.

Elena Surdi, Fantasia e buon senso. Antonio Rubino nei periodici per ragazzi (1907-1941), Lecce, PensaMultimedia, 2014
Frutto di un’ampia ricerca su fonti archivistiche e a stampa, il contributo fornisce un’organica ricostruzione della personalità e della produzione per l’infanzia e la gioventù dell’illustratore Antonio Rubino. Oltre al rigore dell’analisi storico-educativa, si aggiungono altri elementi di pregio, quali l’originalità dell’interpretazione, la ricchezza di informazioni e la scorrevolezza dello stile.

Maria Teresa Trisciuzzi, Hayao Miyazaki. Sguardi oltre la nebbia, Roma, Carocci, 2013
Il lavoro approfondisce in modo efficace la biografia e l’opera di Hayao Miyazaki, fumettista, sceneggiatore e regista giapponese, tra i protagonisti del cinema di animazione internazionale. Esplora, nell’incrocio tra mondi culturali diversi, temi e problemi universali, come il significato dell’infanzia, il ruolo della donna e il senso del vivere insieme. Il testo si distingue per la profondità dell’analisi, il rigore con cui è stata condotta, l’apporto innovativo e particolarmente originale.

MENZIONE
Rossella Caso, Bambini in ospedale. Per una pedagogia della cura, Roma, Anicia, 2015
Si tratta di un lavoro interessante, originale e, addirittura, a tratti, toccante, ben scritto e con una ricerca ampia alla base, ma che tocca solo marginalmente i temi e gli aspetti della letteratura per l’infanzia.

La Giuria del Premio
Prof.ssa Anna Ascenzi
Prof.ssa Luciana Bellatalla
Prof. Alessandro Vaccarelli
Dott.ssa Susanna Barsotti
Prof. Giuseppe Cristofaro

L’Aquila 29 aprile 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...