DOCTOR-BOOK-LOGO-ESTESO+

CONCORSO NAZIONALE PER MANUFATTO ARTISTICO SUL TEMA DEL LIBRO

BANDO

Art. 1 – Obiettivi

L’Associazione Culturale di Volontariato “Libris in Fabula” bandisce la seconda edizione del concorso “DrBook&MrArt” per diffondere la cultura della letteratura illustrata per ragazzi promuovendone la lettura e la diffusione sul territorio e, al contempo, per sostenere l’editoria del settore.

A tale scopo, attraverso il Concorso si propone di:

1 – selezionare le Scuole abruzzesi e quelle del territorio del sisma del 24 agosto 2016 in Centro Italia da dotare di libri illustrati per ragazzi acquistandoli, ogni anno, da editori selezionati per l’alta qualità dei loro prodotti tramite il contestuale Premio Nazionale Editoria Ragazzi “EditoRE”;

2 – selezionare le classi da invitare ai laboratori didattici “Illustriamoci” e partecipare all’evento “Liber L’Aquila 2018” (7° Festival della Cultura per Ragazzi), che si svolgerà dal 23 al 30 settembre 2018.

3 – promuovere la solidarietà tra alunni di diversi territori attraverso la eventuale condivisione del Premio con una Scuola svantaggiata.

Art. 2 – Chi può partecipare

Il Concorso è dedicato a tutte le Scuole secondarie di primo grado (scuole medie) italiane.

Art. 3 – Premi

Il Monte premi è costituito da una fornitura di libri del valore di copertina di € 500,00.

I libri andranno alla biblioteca della Scuola e un attestato alla classe che vince.

Tale premio potrà essere condiviso con altre scuole secondo le decisioni della Giuria e secondo l’esito del Premio “EditoRE”. Se la scuola vincitrice non appartiene al territorio indicato nell’art. 1, comma 1, riceve l’attestato per la classe che ha vinto e potrà indicare una Scuola cui destinare il Premio in libri tra quelle del “cratere sismico” ovvero quelle danneggiate dal sisma del 2009 e dal sisma del 2016 (elenco nella scheda allegata). Il Concorso fa parte integrante del progetto “Liber L’Aquila – settima edizione” nel corso del quale le opere concorrenti e gli elaborati dei workshop saranno esposti.

Art. 4 – Modalità di partecipazione

Per partecipare, le scuole devono pre-iscriversi attraverso il form presente in fondo alla pagina e inviare poi, il modulo di iscrizione come indicato nell’art. 5 (modalità di invio).

Nella stessa scuola possono concorrere più classi/sezioni ognuna con un solo elaborato.

Per partecipare al Concorso è richiesta la realizzazione di un manufatto artistico ispirato a un personaggio della letteratura per ragazzi. Per il 2018, “Bertoldo” di Giulio Cesare Croce.

I partecipanti dovranno realizzare l’opera in assoluta libertà, realizzando una di queste cose suggerite: un libro/albo illustrato, un libro d’artista, un libro gioco, un gioco sul libro, un libroggetto d’artista, una copertina di libro, una illustrazione del personaggio, un video, insomma un qualsiasi manufatto artistico che possa esprimere il personaggio all’interno del tema che è il libro in cui vive il personaggio. L’opera potrà, ovviamente, essere realizzata con qualsiasi tecnica, senza limitazioni dimensionali (compatibili con gli spazi espositivi), con materiali e tecniche liberi (carta, legno, tessuto, metallo, materiali di riciclo, in caso di video su CD o chiavetta usb).

L’opera deve essere decisamente consistente e non precaria, saranno escluse dall’esposizione quelle opere che non daranno garanzia di solidità.

Le Scuole si rendono garanti dell’originalità dei progetti. Le eventuali immagini/illustrazioni inserite, se provenienti da fotografie, da scansioni di pubblicazioni o dal web, devono rispondere a tutti i requisiti di rispetto della privacy e devono essere libere da copyright.

Il lavoro deve essere assolutamente anonimo e non riportare, in alcuna sua parte, nomi o indicazioni relative agli autori o alla scuola partecipante.

Art. 5 – Modalità di invio

Il plico indirizzato e completato con indicazione del mittente dovrà contenere:

1 – il manufatto accompagnato da un foglio anonimo con una breve descrizione del progetto;

2 – una busta sigillata con la scheda di partecipazione debitamente compilata in ogni sua parte e vistata dal Dirigente scolastico.

I progetti devono pervenire (indipendentemente dal timbro postale o consegnati a mano), entro sabato 7 aprile 2018 ore 18,00 al seguente indirizzo:

Associazione Culturale “Libris in Fabula” – Via Giovanni Falcone 23 – 67100 L’Aquila

Art. 6 – La Giuria

La Commissione Giudicatrice è composta da esperti del settore anche soci dell’Associazione Culturale “Libris in Fabula”; sarà presieduta dal professor Livio Sossi, docente di Letteratura per l’Infanzia presso l’Università degli Studi di Udine e di Capodistria, saggista, esperto di letteratura per l’infanzia, editoria e illustrazione.

Le scelte della Giuria, assolutamente insindacabili, saranno effettuate secondo questi parametri:

a) – congruità con il soggetto; b) – accuratezza della realizzazione; c) – originalità e creatività; d) – carica espressiva.

Art. 7 – Quota di partecipazione

La partecipazione al Concorso è totalmente gratuita.

La partecipazione ai laboratori sarà disciplinata con il regolamento del “Liber L’Aquila 2018”.

Art. 8 – Diffusione dei progetti

L’Associazione “Libris in Fabula” acquisisce la facoltà di pubblicazione e diffusione dei progetti premiati e menzionati attraverso i mezzi di informazione e il web. Essi potranno essere proposti all’attenzione delle Agenzie giornalistiche, a Enti ed Amministrazioni pubbliche e private, o a case editrici specializzate per effettuare servizi fotografici, radio-televisivi, articoli giornalistici.

Art. 9 – Cura e tutela degli elaborati

Nonostante le attenzioni che l’Associazione riserverà alle opere, le Scuole sollevano gli organizzatori da ogni responsabilità per eventuale danneggiamento, furto o incendio degli stessi.

Art. 10 – Premiazione

I libri, oggetto del Premio, saranno scelti dal catalogo dei vincitori del “6° Premio Nazionale Editoria Ragazzi – EditoRe”. La cerimonia di premiazione si terrà a L’Aquila, durante la settima edizione di “Liber L’Aquila” il cui programma verrà reso noto a tutte le scuole partecipanti.

Per le scuole del territorio aquilano, i premi verranno consegnati solo e soltanto alle classi e agli alunni vincitori presenti alla cerimonia di premiazione.

L’organizzazione, senza impegno, cercherà comunque il modo e le risorse per poter ospitare i bambini vincitori provenienti da fuori regione.

Art. 11 – Restituzione delle opere

La segreteria organizzativa del Concorso tratterrà le opere fino al termine della 7a edizione del festival “Liber L’Aquila”, ai fini della esposizione, diffusione e/o pubblicazione. Tutte le opere saranno restituite, su richiesta e a cura degli insegnanti referenti, dopo il termine della manifestazione. I lavori non ritirati si intenderanno abbandonati e resteranno all’Associazione.

Art. 12 – Controversie

Per quanto non precisato, la Giuria ha la capacità di decidere in merito, anche sulla eventuale suddivisione del monte premi o l’inserimento eventuale di altri premi.

Art. 13 – Contatti

Al fine di pianificare meglio, l’organizzazione gradirebbe essere preavvertita dalle Scuole della loro intenzione di partecipare telefonicamente o tramite il form sul sito http://www.librisinfabula.it.

Per ulteriori informazioni:

– Segreteria Organizzativa Concorso “Doctor Book e mister Art”

– Associazione Culturale “Libris in Fabula” Tel. 0862 361084 e-mail: librisinfabula@gmail.com

– Enrico Cristofaro, presidente Associazione Cell. 348 0747694 e-mail: enrico@cristofaro.it

– Donella Giuliani, referente Scuole Cell. 328 8321631 e-mail: donella.giuliani@gmail.com – Sandra Antonelli, referente Laboratori Cell. 347 8288416 e-mail: strega_nadar@libero.it

– Giuliana Cardinale, referente Editori Cell. 347 8288416 e-mail: librisinfabula@gmail.com

Il tema del concorso: “Bertoldo”

dai romanzi: “Le sottilissime astutie di Bertoldo”, “Le piacevoli et ridicolose simplicità di Bertoldino”

Bertoldo è un contadino robusto, corpulento e assai rozzo, capace di rispondere solo per le rime e di salvarsi con l’imbroglio e le buffonate dagli impicci. La sua famiglia è composta dalla moglie Marcolfa, ancora più sgraziata e volgare e dal figlio Bertoldino, di un’inettitudine esageratamente terribile, capace solo di creare problemi al padre quando è impegnato nei suoi affari o in qualche buffonata. La grande avventura di Bertoldo incomincia quando questi, a cavallo del suo somarello che lui decorosamente chiama “Cavallo”, giunge alla corte del re longobardo Alboino (realmente esistito) che lo mette a dura prova facendogli degli indovinelli. Bertoldo, data la sua astuzia, risponde brillantemente a tutte le domande e addirittura si dimostra simpatico e divertente al re, tanto che lo assume come giocoliere e buffone di corte. Le cose per il contadino vanno a gonfie vele quando però viene nuovamente chiamato a Verona da Alboino perché la figlia Fiorella deve sposarsi con un lord inglese, ma non ne ha nessuna voglia. Infatti l’uomo è un imbroglione che mira solo alla proprietà del re veronese e sarebbe riuscito anche a conquistare tutto il patrimonio se Bertoldo non lo avesse fermato con un’altra brillante astuzia. Fiorella finalmente può congiungersi con il suo innamorato Brunetto, mediocre cantore, e Bertoldo viene completamente integrato alla vita di corte di Alboino. Tuttavia Bertoldo, abituato ad una vita goliardica di lavoro, di imbrogli e di ruberie, non riesce a sopportare l’improvviso cambiamento di status e così si ammala gravemente e muore. L’epitaffio che re Alboino farà scrivere sulla sua lapide sarà il seguente.

In questa tomba tenebrosa e oscura,

Giace un villan di sì deforme aspetto,

Che più d’orso che d’uomo avea figura,

Ma di tant’alto e nobil’intelletto,

Che stupir fece il Mondo e la Natura.

Mentr’egli visse, fu Bertoldo detto,

Fu grato al Re, morì con aspri duoli

Per non poter mangiar rape e fagiuoli.

(fonte: wikipedia)

In questo link il Bando e la scheda di iscrizione in pdf

Modulo di pre-iscrizione

Annunci