Quinto “Legger, oh!” – 2017

Verbale Giuria 2018

legger_oh_2016+ mini

SESTO CONCORSO INTERNAZIONALE

BANDO 2018

Art. 1 – Obiettivi

L’Associazione Culturale di Volontariato “Libris in Fabula” bandisce la sesta edizione del concorso internazionale “Legger, oh!” per diffondere la cultura della letteratura illustrata per ragazzi promuovendone la lettura e la diffusione sul territorio e, al contempo, per sostenere l’editoria del settore. A tale scopo, attraverso il Concorso si propone di:

1 – selezionare le Scuole abruzzesi e quelle del territorio del sisma del 24 agosto 2016 in Centro Italia da dotare di libri illustrati per ragazzi acquistandoli, ogni anno, da editori selezionati per l’alta qualità dei loro prodotti tramite il contestuale Premio Nazionale Editoria Ragazzi “EditoRE”;

2 – selezionare le classi da iscrivere ai laboratori didattici “Illustriamoci” e partecipare all’evento “Liber L’Aquila 2018” (7° Festival della Cultura per Ragazzi), che si svolgerà, come consuetudine, nell’ultima settimana del mese di settembre 2018.

3 – promuovere la solidarietà tra alunni di diversi territori attraverso la eventuale condivisione del Premio con una Scuola svantaggiata.

Art. 2 – Chi può partecipare

Il Concorso è dedicato a tutte le Scuole dell’infanzia e Primarie di primo grado, sia italiane che di altre nazioni.

Art. 3 – Premi

Il Monte premi è costituito da una fornitura di libri del valore di copertina di € 1.000,00. I libri andranno alla biblioteca della Scuola che ha vinto. Tale premio potrà essere condiviso con altre scuole secondo le decisioni della Giuria e secondo l’esito del Premio “EditoRE”. Se la scuola vincitrice non appartiene al territorio specificato nell’art. 1, comma 1, potrà indicare una Scuola cui destinare il Premio in libri tra quelle del “cratere sismico” ovvero quelle danneggiate dal sisma del 2009 e dal sisma del 2016 (elenco nella scheda allegata). Le classi vincitrici e le menzionate riceveranno anche l’attestato di merito e avranno la precedenza nella scelta dei laboratori didattici “Illustriamoci”. Il Concorso fa parte integrante del progetto “Liber L’Aquila – settima edizione” nel corso del quale le opere concorrenti saranno esposte.

Art. 4 – Modalità di partecipazione

Nella stessa scuola possono concorrere più classi/sezioni ognuna con un solo elaborato. Per partecipare al Concorso è richiesta la realizzazione di un pupazzo ispirato da uno dei racconti di Giulio Cesare Croce, ovvero al suo Bertoldo oppure ad altri suoi personaggi. I partecipanti dovranno aver letto un racconto di Croce e, per creare il personaggio, eventualmente, potranno elaborare un testo con la riscrittura del racconto originale e aver disegnato le illustrazioni da cui poi si trarrà il progetto. Il testo e le illustrazioni possono essere consegnate a corredo del lavoro. Il pupazzo presentato dalla classe, dovrà essere uno solo e quindi configurarsi come la sintesi di un lavoro di gruppo. Autoprodotto con materiali e tecniche liberi (carta, legno, cartapesta, tessuto, materiali di riciclo etc.), va realizzato in una forma e dimensione contenuta tra i 20 e i 40 centimetri di altezza e può essere corredato da elementi che ne completino il significato. Il manufatto dovrà essere in grado di stare esposto in piedi, se necessario anche tramite supporto, dovrà avere una struttura tale da non distruggersi con l’eventuale manipolazione nel corso dell’esposizione in mostra (il pubblico deve poterlo toccare). Il personaggio può essere articolato o meno per poter assumere posizioni diverse. Le Scuole si rendono garanti dell’originalità dei progetti. Le eventuali immagini/illustrazioni a corredo, se provenienti da fotografie, da scansioni di pubblicazioni o dal web, devono rispondere a tutti i requisiti di rispetto della privacy e devono essere libere da copyright. L’intero lavoro deve essere assolutamente anonimo e non riportare, in alcuna sua parte, nomi o indicazioni relative agli autori o alla scuola partecipante.

Art. 5 – Modalità di invio

Il plico indirizzato e completato con indicazione del mittente dovrà contenere:

1 – il pupazzo accompagnato da un foglio anonimo contenente: il nome del personaggio, il titolo, una breve descrizione del progetto e gli eventuali testi e disegni preparatori (in nessun modo comunque la giuria deve poter individuare gli autori degli elaborati);

2 – una busta sigillata con la scheda di partecipazione debitamente compilata in ogni sua parte e vistata dal Dirigente scolastico. Nella busta va indicato se il lavoro sarà poi ritirato dalla scuola al termine della mostra.

I progetti devono pervenire consegnati a mano o corriere o per posta (indipendentemente dal timbro postale), entro sabato 7 aprile 2018 ore 18,00 al seguente indirizzo: Associazione Culturale “Libris in Fabula” – Via Giovanni Falcone 23 – 67100 L’Aquila

Art. 6 – La Giuria

La Commissione Giudicatrice è composta da esperti del settore anche soci dell’Associazione Culturale “Libris in Fabula”; sarà presieduta dal professor Livio Sossi, docente di Letteratura per l’Infanzia presso l’Università degli Studi di Udine e di Capodistria, saggista, esperto di letteratura per l’infanzia, editoria e illustrazione. Le scelte della Giuria, assolutamente insindacabili, saranno effettuate secondo questi parametri: a) – congruità del pupazzo con il tema; b) – accuratezza della realizzazione; c) – originalità. La Giuria tenderà ad escludere dai premi quegli elaborati in cui la mano dell’adulto risulti preponderante.

Art. 7 – Quota di partecipazione

La partecipazione al Concorso è totalmente gratuita. La partecipazione ai laboratori sarà disciplinata con il regolamento del “Liber L’Aquila 2018”.

Art. 8 – Diffusione dei progetti

L’Associazione “Libris in Fabula” acquisisce la facoltà di pubblicazione e diffusione dei progetti premiati e menzionati attraverso i mezzi di informazione e il web. Essi potranno essere proposti all’attenzione delle Agenzie giornalistiche, a Enti ed Amministrazioni pubbliche e private, o a case editrici specializzate per effettuare servizi fotografici, radio-televisivi, articoli giornalistici.

Art. 9 – Cura e tutela degli elaborati

Nonostante le attenzioni che l’Associazione riserverà ai progetti, le Scuole sollevano gli organizzatori da ogni responsabilità per eventuale danneggiamento, furto o incendio degli stessi.

Art. 10 – Premiazione

I libri, oggetto del Premio, saranno scelti dal catalogo dei vincitori del “6° Premio Nazionale Editoria Ragazzi – EditoRe”. La cerimonia di premiazione si terrà a L’Aquila, durante la settima edizione di “Liber L’Aquila” il cui programma verrà reso noto a tutte le scuole partecipanti. Per le scuole del territorio aquilano, i premi verranno consegnati solo e soltanto alle classi e agli alunni vincitori presenti alla cerimonia di premiazione. L’organizzazione, senza impegno, cercherà comunque il modo e le risorse per poter ospitare una rappresentanza dei bambini vincitori provenienti da fuori regione. I premi non ritirati resteranno nella disponibilità dell’organizzazione.

Art. 11 – Restituzione delle opere

La segreteria organizzativa del Concorso tratterrà le opere vincitrici fino al termine della settima edizione della manifestazione “Liber L’Aquila”, ai fini della esposizione, diffusione e/o pubblicazione. Tutte le opere saranno restituite, se richieste, agli insegnanti referenti, al termine della manifestazione. I lavori non ritirati si intenderanno abbandonati e resteranno all’Associazione.

Art. 12 – Controversie

Per quanto non precisato o possa causare controversie, la Giuria ha la capacità discrezionale di decidere in merito, anche sulla eventuale suddivisione del Premio in più parti o l’inserimento di altri premi se dovessero trovarsi maggiori risorse.

Art. 13 – Contatti

Al fine di pianificare meglio, l’organizzazione gradirebbe essere preavvertita dalle Scuole della loro intenzione di partecipare.

Per ulteriori informazioni

– Segreteria Organizzativa Concorso “Legger, oh!” – Associazione Culturale “Libris in Fabula” Tel. 0862 361084 e-mail: librisinfabula@gmail.com

– Enrico Cristofaro, presidente Associazione Cell. 348 0747694 e-mail: enrico@cristofaro.it

– Donella Giuliani, referente Scuole Cell. 328 8321631 e-mail: donella.giuliani@gmail.com

– Sandra Antonelli, referente Laboratori Cell. 347 8288416 e-mail: strega_nadar@libero.it

– Giuliana Cardinale, referente Editori Cell. 347 8851080 e-mail: librisinfabula@gmail.com

Il tema del concorso

“Un personaggio per Giulio Cesare Croce”.

Riportiamo, in fondo pagina, l’elenco di alcune tra le opere più conosciute dell’autore. Giulio Cesare Croce Croce è stato uno dei maggiori esponenti italiani della letteratura carnevalesca, filone importante della letteratura europea, identificata per la prima volta dal critico russo Michail Michajlovič Bachtin, caratterizzata dal collegamento stretto con la cultura rurale e in particolare col rito del carnevale, e che tra i suoi esponenti conta tra gli altri Luciano di Samosata, Rabelais, Miguel de Cervantes Saavedra e Dostoevskij.

L’iscrizione va effettuata tramite la scheda allegata al bando scaricabile da questo link

Preiscrizione al Concorso

La preiscrizione non è obbligatoria ma è una forma di cortesia nei confronti dell’organizzazione; inoltre, facilita la comunicazione.

 

Queste le opere di Giulio Cesare Croce:

Romanzi

  • Le sottilissime astuzie di Bertoldo
  • Le piacevoli e ridicolose simplicità di Bertoldino, figlio del già astuto Bertoldo

Opere autobiografiche

  • Descrizione della vita del Croce (autobiografia in versi)
  • Burla fatta all’autore da un suo amico in luogo di colazione
  • Capitolo a un amico finto del Croce
  • Capitolo all’illustrissimo mentre il Croce era a Savona
  • Capitolo mentr’ il Croce era a Casa Nuova loco dell’Abruzzo
  • Disgrazia memorabile del Croce
  • Disgrazia d’una notte occorsa per seguitare una cortigiana
  • Disgrazia memorabile intervenuta al Croce in villa
  • Innamoramento di Giulio Cesare Croce
  • Satira a Z.F.M.
  • Sclamazione del Croce a un suo amico, dolendosi che non è prezzata la poesia
  • Stanze in morte di Carlino mio figliolo
  • Terzetti del Croce al Vecchi

 

Elogi paradossali

  • La barca de’ ruinati che parte per Trabisonda
  • Canzone di Madonna Ruvidazza
  • Canzone nova e ridicolosa in lode de’ sughi che s’usano di fare al tempo della vandemmia
  • Descrizione della vita e statura del contraffatto Bragonico selvaggio
  • Discorso piacevole in lode della corda
  • Discorso piacevole sopra i debiti
  • Due capitoli, uno in lode, l’altro in biasimo della prigione
  • L’eccellenza e il trionfo del porco
  • La sollecita e studiosa Accademia de’ Golosi
  • Grandezza della povertà
  • La gravità e generosità del bue
  • La nobiltà de’ “coglioni” [sic] e difesa loro
  • La nobiltà del Gobbino da Gubbio
  • La nobiltà e trofei dell’asino

 

Ritratti di personaggi del popolo e scene di vita popolare

  • Alfabeto de’ giocatori
  • L’arte della forfanteria
  • Astuzie delle vecchie malitiose
  • Barzelletta piacevolissima sopra i fanciulli che vanno vendendo ventarole
  • Barzelletta nuova sopra le puttanelle che vanno in maschera
  • Barzelletta piacevole sopra la fiera che si fa in Bologna alli quindici d’agosto
  • Barzelletta sopra la morte di Giacomo dal Gallo, famosissimo bandito
  • Il battibecco ovvero cicalamento e chiacchiaramento che s’odono fare certe donnette mentre stanno a lavare i panni a Reno
  • Bravata di Babino della Torre da Cavodivuol con Batolina vezzosa da Pian del Mugello
  • Cantilena graziosa sopra il primo di’ d’agosto
  • Canzone in dialogo sopra una vecchia e una giovane che si pigliavano delle pulici una sera
  • Canzone della Violina
  • Canzoni delle lodi di madonna Tenerina
  • Canzone di madonna Disdegnosa, sorella di madonna Tenerina
  • Canzone sopra la porcellina che si tra’ giù del Palazzo dell’illustre città di Bologna
  • IL festino del Barba Bigo dalla valle
  • La Filippa da Calcara la quale va cercando da far bucate
  • I gran cridalesimi che si fanno in Bologna nelle pescarie tutta la Quaresima
  • Lamento de’ poveretti i quali stanno a pigione
  • Lodi delle pulite e leggiadre caldirane
  • La Mantina
  • Nozze della Michelina del Vergato in Sandrello da Montebudello
  • Orribile e stupenda baruffa fatta tra due vecchie per una gatta
  • La Pidocchia ostinata
  • La Rossa del Vergato, la quale cerca padrone in Bologna
  • La scavezzaria della canova dal barba Plin da Luvolè
  • La Simona dalla Sambuca
  • Smergulament over piantuori che fa la Zà Tadia quando so fiol andò a la guerra

 

Commedie

  • La Farinella
  • Il tesoro
  • Sandrone astuto
  • Banchetto de’ malcibati (sulla carestiadel 1590)
  • La cantina fallita
  • Cleopatra e Marcantonio
  • Sotterranea confusione o vero tragedia sopra la morte di Sinam Bassa famoso capitano de’ Turchi
  • Tartufo, nuova commedia boschereccia
  • Tragedia in Commedia fra i bocconi da grasso e quelli da magro

 

Altre opere

  • Abbattimento amoroso de gli animali terrestri ed aerei
  • Abbattimento terribile e tremendo fatto fra il sì e il no
  • Questione di varij lenguazi
  • Sogno del Zani
  • Dispute fra Cola et Arlechino
  • La gran vittoria di Pedrolino contra il Dottor Gratiano Scatolone
  • La canzone di Catarinon
  • Conclusiones quinquaginta tres sustintà in Franculin dal macilent Signor Grazian Godga…
  • Sbravate, razzate e arcibullate dell’arcibravo Smedolla uossi…
  • Utrom del Dottore Graziano Partesana da Francolino
  • Vanto ridicoloso del Trematerra
  • Le ventisette mascherate piacevolissime (dedicate alla veneziana Berenice Gozzadina Gozadini)
  • Vita, gesti e costumi di Gian Diluvio da Trippaldo
  • Y.Z. Conclusiones mathematicae, medicinae, ars poeticae et musicae…
Annunci